Logo

Mini FIVET: una stimolazione ultraleggera

Donna che si accarezza il pancione; Piedi di neonato; Donna con in braccio un neonato; Donna che guarda un test di gravidanza

Al fine di promuovere la maturazione degli ovuli necessari, la stimolazione ormonale rappresenta una procedura standard all'inizio di un trattamento di inseminazione artificiale.


Alcune pazienti, però, temono i suoi effetti collaterali o che si verifichi una iperstimolazione, mentre altre rifuggono dal costo elevato dei farmaci, dalle iniezioni o da una possibile gravidanza multipla, la quale diventa più probabile con la maturazione di più ovuli durante la stimolazione ormonale.


La stimolazione ultraleggera (Mini FIVET) offre però alle pazienti una nuova forma di stimolazione ormonale a dosaggio minimo, e nelle cliniche TFP offriamo questo trattamento nel caso le pazienti rispondano male alla normale stimolazione ormonale o desiderino congelare i propri ovuli in anticipo.

In cosa consiste la stimolazione ultraleggera?


La stimolazione ormonale a basso dosaggio è stata sperimentata per la prima volta a Tokyo dal professor Kato, e poi ulteriormente sviluppata dal dottor John Zhang presso il New Hope Fertility Center di New York. Le differenze rispetto al trattamento ormonale convenzionale risiedono nella dose di ormoni e nella forma di somministrazione: invece di iniezioni giornaliere di ormoni, con la Mini FIVET si assumono compresse di ormoni a basso dosaggio.


Di conseguenza, nelle ovaie maturano solo 4-8 ovuli anziché 15-20, ma il rendimento degli "ovuli buoni", utilizzabili per la FIVET o per la ICSI, è altrettanto elevato.

Esame immunologico e immunoterapia



Presso le cliniche TFP, in alcuni casi consigliamo l'esecuzione di un esame immunologico, ad esempio se:

  • in passato le pazienti hanno avuto ripetuti aborti spontanei;

  • ripetuti tentativi di FIVET non hanno avuto successo nonostante la buona qualità embrionale;

  • non si verifica una gravidanza nonostante la buona fertilità di entrambi i partner.

Questo esame consiste nel prelievo, durante la seconda metà del ciclo, di un campione di tessuto dall'utero, il quale viene quindi esaminato dai uno dei laboratori che collaborano con noi per verificare il numero di cellule Natural Killer presenti. Se si scopre che la mancata gravidanza è dovuta a una reazione immunitaria indesiderata, allora si elabora un adeguato trattamento immunoterapico. A questo proposito, è possibile scegliere tra diverse opzioni di trattamento:

  • I fattori di crescita vengono iniettati direttamente sotto la pelle per aiutare a regolare l'attività delle cellule immunitarie. In questo modo, migliorano la situazione immunitaria dell'organismo femminile a favore dell'embrione.

  • Nell'ambito dell'inseminazione artificiale si utilizza il terreno di coltura EmbryoGen©, il quale contiene il fattore di crescita GM-CSF, che crea un ambiente fisiologico naturale nel terreno di coltura della FIVET e migliora le condizioni per il trasferimento degli embrioni.

  • Terapia farmacologica: la somministrazione di farmaci come Neupogen©, Granozyte© o Nivestim© ha lo scopo di stimolare la proliferazione delle cellule immunitarie femminili.

Riduzione del rischio di iperstimolazione e di gravidanze multiple


La Mini FIVET consente di maturare un numero sufficiente di ovuli vitali, riducendo allo stesso tempo i tipici rischi ed effetti collaterali.

I vantaggi della Mini FIVET in sintesi:

  • Risparmio sui costi: il costo della Mini FIVET è pari al 25-35% dei normali costi dei farmaci per la stimolazione ormonale.

  • Facilità di somministrazione: le dosi di ormoni vengono solitamente somministrate sotto forma di compresse; non sono necessarie iniezioni oppure ne bastano pochissime.

  • Improbabile iperstimolazione: il rischio di iperstimolazione è molto basso con la Mini FIVET, così come la probabilità di ovulazione prematura.

  • Pochi effetti collaterali: gli effetti collaterali tipici, come mal di testa, malumore o nausea, non si manifestano o passano dopo pochi giorni.

  • Buona produzione di ovuli: dei pochi ovuli maturati, di solito molti sono di alta qualità.

La nostra esperienza


La nostra esperienza con la Mini FIVET dimostra che le basse dosi ormonali della stimolazione ultraleggera portano a una formazione insufficiente del rivestimento uterino in alcune donne. Questo riduce il tasso di gravidanza, perché gli ovuli di alta qualità, pur maturando in quantità sufficiente per la fecondazione, non riescono a impiantarsi nell'utero. Nelle cliniche TFP possiamo evitare questo effetto collaterale indesiderato crioconservando gli ovuli ottenuti con la Mini FIVET e utilizzandoli per la FIVET in un secondo momento (vi invitiamo a consultare anche la pagina dedicata alla crioconservazione).


I nostri esperti vi informeranno sulla procedura, sui costi e sulle possibilità di successo della stimolazione ultraleggera per il vostro caso specifico. Contattate subito la vostra clinica preferita: vi aspettiamo!

More treatments

Vuoi sapere di più sui nostri trattamenti?

Pre-footer

Pronto per il prossimo passo? Siamo qui per te!

Prenota ora un appuntamento online - e avvicinati un po' alla famiglia dei tuoi desideri.