Logo

Diagnosi genetica preimpianto (DGP)

Neonata che tiene la mano di una donna; Uomo che osserva delle ecografie prenatali; Neonato che dorme

La diagnosi genetica preimpianto (DGP) consiste nell'analisi genetica di un embrione in una fase molto precoce del suo sviluppo. Le caratteristiche genetiche, infatti, possono essere la causa non solo di problemi di fertilità maschili e femminili, ma anche di gravi disturbi dello sviluppo dell'embrione. La diagnosi genetica preimpianto è quindi un modo per individuare precocemente questi disturbi.



FIVET e DGP


In combinazione con il trattamento di fecondazione in vitro, la DGP offre alle coppie che desiderano avere un figlio una maggiore possibilità di avere un bambino sano. Allo stesso tempo, si riduce il rischio di aborto spontaneo o la necessità di interrompere la gravidanza per motivi genetici.


In Austria, la diagnosi genetica preimpianto è consentita in alcuni casi a seguito della modifica della legge sulla medicina riproduttiva del 2015, e offriamo questo metodo diagnostico anche nelle cliniche TFP in collaborazione con i nostri laboratori partner. In caso di ripetuti tentativi falliti, di ripetuti aborti spontanei o di gravi malattie ereditarie di uno o di entrambi i genitori, le coppie infertili possono quindi ricorrere alla diagnosi genetica preimpianto (PGD).

Procedimento


Innanzitutto, gli ovociti ottenuti durante il pick-up follicolare vengono fecondati tramite ICSI, quindi vengono coltivati in laboratorio per cinque giorni fino a raggiungere lo stadio di blastocisti. A quel punto, con l'ausilio di un laser, si apre l'involucro dell'embrione e si rimuovono fino a cinque cellule di trofoblasti. Gli embrioni sottoposti a biopsia vengono poi crioconservati, mentre le cellule prelevate vengono esaminate in un laboratorio genetico associato.

Vantaggi della DGP


La DGP può rilevare alterazioni genetiche che possono portare malattie gravi, disturbi dello sviluppo o aborti frequenti. Si tratta di alterazioni genetiche che vengono trasmesse dai genitori ai figli o che sono causate da un ovulo o da uno spermatozoo patologico o da disturbi nella fusione dei due.


Nella cosiddetta biopsia del trofoectoderma, vengono analizzate le cellule dell'embrione che in seguito si svilupperanno nella placenta. Le cellule che invece si svilupperanno nel bambino non vengono toccate: in questo modo è possibile effettuare una diagnosi completa delle maldistribuzioni cromosomiche in una fase molto precoce della gravidanza. Inoltre, il vantaggio di questo esame è il fatto di poter controllare contemporaneamente anche il materiale genetico del padre.


DGP: situazione legale in Austria


In Austria, la diagnosi genetica preimpianto è consentita solo in determinate condizioni mediche:


  • almeno tre trasferimenti di embrioni non andati a buon fine, per cui si sospetta una causa genetica;


  • almeno tre aborti spontanei o bambini nati morti, probabilmente a causa della disposizione genetica del bambino;


  • rischio di aborto spontaneo, di bambini nati morti o di gravi malattie genetiche del bambino a causa della disposizione genetica di almeno un genitore. In tal caso, deve essere disponibile l'approvazione del Comitato scientifico per l'analisi e la terapia genica.

I team di esperti delle nostre cliniche TFP sono a vostra disposizione per fornirvi una consulenza completa e personalizzata sul tema della diagnosi genetica preimpianto. Contattateci subito!

Copertura dei costi


In Austria, i costi della DGP non sono coperti né dall'assicurazione sanitaria obbligatoria né dal Fondo FIVET.

Offriamo questo servizio nelle seguenti cliniche:

  • Vienna

    Vienna

    1140 Vienna

  • Wels

    Wels

    4600 Wels

  • Klagenfurt

    Klagenfurt

    9020 Klagenfurt

  • More treatments

    Vuoi sapere di più sui nostri trattamenti?

    Pre-footer

    Pronto per il prossimo passo? Siamo qui per te!

    Prenota ora un appuntamento online - e avvicinati un po' alla famiglia dei tuoi desideri.