Logo

Alcool, fumo e caffè in gravidanza

Sigaretta spezzata

L'alcol (etanolo), la nicotina e la caffeina sono delle neurotossine e quindi sono potenzialmente dannose.

Nello specifico, però, come influenzano la fertilità maschile e femminile?

In questa pagina potrete scoprire tutto ciò che dovete sapere sul consumo di queste sostanze stimolanti quando si desidera avere un bambino.

Alcol e gravidanza

Il consumo regolare di alcol (per non parlare del suo abuso!) può avere un effetto negativo sulla fertilità.


Negli uomini, infatti, un consumo abbondante di alcol può ridurre la produzione e la motilità dello sperma, mentre nella donna può portare a disturbi del ciclo e persino all'assenza di ovulazione.

L'alcol, quindi, può compromettere a lungo termine la capacità di procreare, ma un suo consumo occasionale e moderato è perfettamente ammissibile: le conseguenze negative possono verificarsi a partire un consumo di 40 grammi di alcol al giorno (circa 1 litro di birra o 0,5 litri di vino).


Inoltre, durante la gravidanza l'alcol può portare a gravi malformazioni del bambino. Di conseguenza, se ci si sottopone a un'inseminazione artificiale, come nel caso della FIVET, il consumo di alcol dovrebbe essere completamente interrotto al più tardi dopo il trasferimento degli embrioni.

Caffè e gravidanza

Il discorso appena fatto in relazione all'alcol vale anche per il consumo di grandi quantità di caffè.

Tuttavia, se consumato in quantità ragionevoli, pare che il caffè possa migliorare la motilità dello sperma.

Nicotina e gravidanza

È stato dimostrato che il fumo riduce la fertilità sia femminile sia maschile.


In particolare, nelle fumatrici la nicotina influisce sulle funzioni ovariche e sul ciclo ormonale responsabile della maturazione degli ovuli. Inoltre, nelle fumatrici è maggiore il rischio di parto prematuro. Infine, si stima che un consumo giornaliero di 20 sigarette possa raddoppiare il tempo di attesa di una gravidanza rispetto a quel che avviene per le non fumatrici, nonché le possibilità di successo di un'inseminazione artificiale risultano ridotte.


Per quel che invece riguarda la fertilità maschile, il fumo influisce negativamente sia sulla quantità che sulla qualità dello sperma. Inoltre, nel liquido seminale dei fumatori vengono frequentemente rilevati livelli aumentati di cadmio e piombo e una ridotta concentrazione di anticorpi. Infine, ma non meno importante, nel loro sperma si possono trovare maggiori danni genetici.


In caso di consumo di nicotina, le possibilità di successo di un'inseminazione artificiale sono notevolmente ridotte, soprattutto se sono entrambi i partner a fumare.

Per maggiori informazioni sull'argomento, vi invitiamo a consultare la nostra pagina dedicata agli effetti del fumo sulla fertilità.

Argomenti che potrebbero interessarti

Offriamo questo servizio nelle seguenti cliniche:

  • Wels

    Wels

    4600 Wels

  • Klagenfurt

    Klagenfurt

    9020 Klagenfurt

  • Vienna

    Vienna

    1140 Vienna

  • Pre-footer

    Pronto per il prossimo passo? Siamo qui per te!

    Prenota ora un appuntamento online - e avvicinati un po' alla famiglia dei tuoi desideri.