Main logo

Calcolare i giorni fertili / ovulazione

calculate

Se si pianifica una gravidanza, si possono prendere in considerazione diversi aspetti per soddisfare il desiderio di avere un figlio. Oltre alla salute, la dieta e lo stile di vita, è utile capire quando avviene l'ovulazione e quando siano i giorni fertili al fine di regolare il proprio comportamento di conseguenza.

Quando avviene l'ovulazione?


Il ciclo mestruale consiste in una fase di maturazione degli ovuli e quindi a una fase ormonale luteale. Entrambi sono controllati dal cervello con l'ormone follicolo-stimolante FSH e l'ormone luteinizzante LH. Con un ciclo ottimale di 28 - 30 giorni, si può supporre che l'ovulazione avvenga tra il 12° e il 14° giorno.



L'ovulazione è innescata circa 24 ore prima dal rilascio di LH dalla ghiandola pituitaria. Dopo l'uovo può essere fecondato solo per 12-24 ore per poi perire.


Quando sono i giorni fertili?

Quando si desidera un figlio, questo punto nel tempo è di particolare importanza. È importante notare che i giorni fertili (circa 2 - 3 giorni) sono più lunghi della capacità di fecondazione dell'uovo (12 - 24 ore), poiché gli spermatozoi possono sopravvivere nel corpo della donna fino a 7 giorni. Il momento più ottimale per la fecondazione si verifica quindi in una finestra temporale di circa 3 giorni prima dell'ovulazione e circa 12 ore dopo.

La prima cosa importante da ricordare è la regolarità della lunghezza del ciclo. Cicli di 25-35 giorni possono essere considerati normali o ovulatori. Se si verificano irregolarità, è consigliabile consultare un medico specialista per monitorare il ciclo.

Il controllo naturale del concepimento (pianificazione familiare naturale) può essere usato sia per prevenire che per promuovere la gravidanza. Di seguito saranno evidenziati diversi metodi per riconoscere i giorni fertili.

calculate fertility days

Metodo del calendario (metodo Knaus-Ogino)

Registrare la durata del ciclo per alcuni mesi (metodo Knaus-Ogino) può fornire alcune informazioni sulla regolarità e sui tempi di ovulazione. Questo può essere fatto anche elettronicamente. Dato che i cicli di solito mostrano delle deviazioni, è preferibile registrare la frequenza di almeno 12 cicli. Dal ciclo più corto della serie si sottraggono 18 giorni e si ottiene così il primo giorno fertile. Dal ciclo più lungo della serie di mestruazioni, si sottraggono 11 giorni e si ottiene l'ultimo giorno fertile. Dai cicli valutati si può trarre in retrospettiva una conclusione sui reali giorni fertili.

calendar

Misurare la temperatura corporea

Il rilascio dell'ormone luteale (progesterone) dopo l'ovulazione può causare un aumento della temperatura centrale del corpo (temperatura corporea basale) da 0,3 a 0,5 gradi Celsius. Misurando quotidianamente la temperatura corporea sotto l'ascella subito dopo il risveglio a partire dal giorno 8 del ciclo, l'aumento si noterà in specie dopo l'ovulazione. Un aumento può essere verificato se c'è una differenza in più di almeno 0,2 gradi Celsius in 3 giorni consecutivi rispetto agli ultimi 6 giorni prima dell'aumento. Se la temperatura è aumentata, la finestra fertile è finita. Pertanto, una valutazione può essere fatta solo a posteriori.

temperature

Analizzare il muco cervicale

A causa dei cambiamenti ormonali durante la maturazione dell’ovulo, anche la produzione di muco nell'utero cambia. Questo muco cervicale può manifestarsi nella vagina. All'inizio del ciclo non c'è quasi nessuna scarica. Tuttavia, con il progredire del ciclo, aumenta e si schiarisce. Poco prima dell'ovulazione, sembra sempre più fluida e filamentosa. Questo è un segno della produzione di estrogeni da parte dell'uovo in maturazione e si correla con l'imminente ovulazione.

Allo stesso tempo, si può anche palpare la cervice nella vagina, che si sente chiusa dopo le mestruazioni e si apre leggermente poco prima dell'ovulazione. I metodi di auto-osservazione possono rivelare i cambiamenti prima dei giorni fertili e possono essere considerati senza un lungo periodo di pre-osservazione.

Research 2

Analisi ormonale

Un altro metodo per restringere il lasso di tempo dell'ovulazione e i giorni fertili è quello di valutare direttamente gli ormoni che scatenano l'ovulazione. Il rilascio di LH nelle urine viene misurato per questo scopo. Si presume che l'ovulazione avvenga circa 24-36 ore dopo il massimo rilascio di LH.

La procedura tecnica è paragonabile a un test di gravidanza. In un contenitore di plastica, c'è un campo di ingresso per l'urina e un campo di visualizzazione accanto ad esso. Una volta raccolta l'urina, i reagenti nel campo visivo generano una striscia di controllo. Se l'LH è contenuto nel campione, una parte di test si evidenzia accanto ad esso, indicando che l'LH è stato rilasciato dal corpo e l'ovulazione può essere prevista in 24 ore.

La misurazione deve essere fatta sempre alla stessa ora del giorno iniziando intorno al 10° giorno del ciclo. Se ci sono cicli scarsi, ha senso iniziare le misurazioni un po' prima. L'utilizzo o meno dell'urina del mattino dipende dalle istruzioni del produttore. Anche la sensibilità (unità, IU) dovrebbe essere inizialmente selezionata nella gamma media e regolata se necessario se i risultati non sono imminenti.

Un'ampia varietà di metodi sono ora disponibili, dalle semplici strisce per il test delle urine, ai sistemi di valutazione basati sui computer. Una combinazione tra la valutazione del calendario e il monitoraggio dei sintomi permette di aumentare la precisione della registrazione dei giorni fertili.

DNA

Offriamo questo servizio nelle seguenti cliniche:

  • Vienna

    Vienna

    1140 Vienna

  • Wels

    Wels

    4600 Wels

  • Klagenfurt

    Klagenfurt

    9020 Klagenfurt

  • Pre-footer

    Pronto per il prossimo passo? Siamo qui per te!

    Prenota ora un appuntamento online - e avvicinati un po' alla famiglia dei tuoi desideri.