Logo

Ostruzione delle tube di Falloppio e infertilità

Fiore chiuso

L'occlusione tubarica è spesso il risultato di un'infiammazione delle ovaie e delle tube di Falloppio, ovvero degli annessi dell'utero. Questa infiammazione è infatti chiamata "annessite", e le cause principali includono la clamidia e la gonorrea.

Se le tube di Falloppio sono ostruite, l'ovulo non riesce a raggiungere l'utero e la gravidanza non può avvenire in maniera naturale. Se quindi si desidera avere un figlio, è possibile ricorrere all'inseminazione artificiale.

Cause dell'ostruzione tubarica

L'infezione da clamidia e gonorrea non porta sempre all'ostruzione delle tube di Falloppio. L'annessite, infatti, di solito si verifica per effetto di una precedente vaginite, quando altri fattori fanno risalire gli agenti patogeni nell'utero e nelle tube.


La malattia inizia all'improvviso con forti dolori al basso ventre, febbre e una pronunciata sensazione di malessere. Per prevenire gravi complicazioni e una cronicizzazione della malattia, è necessario iniziare un trattamento il prima possibile, altrimenti le tube potrebbe ostruirsi e quindi causare infertilità.

Apertura delle tube di Falloppio


L'apertura delle tube di Falloppio ostruite, cioè la rimozione delle aderenze, non è un trattamento consolidato, in quanto si tratta di un intervento di microchirurgia che dura molte ore e con percentuali di successo discutibili. Il tasso di gravidanza dopo l'intervento, infatti, è piuttosto basso.

Inseminazione artificiale in caso di occlusione tubarica


Al contrario dell'operazione per l'apertura delle tube, attualmente il trattamento FIVET (fecondazione in vitro) rappresenta un trattamento di routine che raggiunge un tasso di gravidanza pari a circa il 30%. Inoltre, nelle cliniche per la fertilità TFP il tasso di successo è persino maggiore (consulta le percentuali). In caso di infertilità dovuta all'ostruzione delle tube di Falloppio è quindi consigliabile ricorrere all'inseminazione artificiale.


Se le tube di Falloppio sono occluse o permanentemente inutilizzabili, in Austria le pazienti possono ricevere dal Fondo FIVET un sostegno che copre fino al 70% dei costi per i trattamenti FIVET o ICSI. Ovviamente sono esclusi i casi in cui la legatura delle tube sia stata precedentemente effettuata in maniera intenzionale.


Anche le pazienti provenienti dall'Italia possono beneficiare dell'esperienza delle nostre cliniche per la fertilità. Le cliniche TFP di Vienna, Wels e Klagenfurt, infatti, si trovano a pochi chilometri di distanza dal confine.

Metodi di diagnosi dell'ostruzione delle tube di Falloppio


Laparoscopia e isteroscopia:

Al fine di controllare la pervietà delle tube di Falloppio, la laparoscopia diagnostica e l'isteroscopia sono oggi considerati i metodi migliori per chiarire le cause organiche nelle pazienti infertili.


In particolare la laparoscopia, la quale viene effettuata sotto anestesia, offre la possibilità di ispezionare l'intera cavità addominale, le tube di Falloppio, le ovaie e l'utero.

Inoltre, durante l'indagine anche altre possibili cause di infertilità possono essere escluse o confermate, e spesso anche trattate, come la presenza di miomi, endometriosi o cambiamenti patologici nelle ovaie.


Per poter esaminare meglio la cavità uterina, spesso la laparoscopia è abbinata a un'isteroscopia.



Isterosalpingografia (radiografia delle tube di Falloppio)

Dopo aver escluso tutti i disturbi di tipo funzionale, il test di pervietà delle tube di Falloppio può essere realizzato anche mediante un'indagine radiografica delle tube. Durante questo esame, il quale viene effettuato senza anestesia, si inietta nell'utero un mezzo di contrasto attraverso la vagina, e il deflusso del mezzo di contrasto attraverso le tube nella cavità addominale viene documentato con una serie di immagini a raggi X.



Sonoisterosalpingografia con mezzo di contrasto (HyCoSy)

La sonoisterosalpingografia è un esame della pervietà tubarica realizzato con un mezzo di contrasto e utilizzando gli ultrasuoni. Questo tipo di indagine viene eseguito su base ambulatoriale senza anestesia ed è indolore.




La clamidia come causa dell'occlusione tubarica


La prima buona notizia è che un'infezione da clamidia non deve essere motivo di panico perché può essere trattata con facilità. Tuttavia, è molto importante individuarla in tempo, ed è proprio questo il problema: la maggior parte delle persone infette non se ne accorge.


Solo in Austria, infatti, circa 100.000 persone sono affette da clamidia: ne sono colpiti un adulto su trenta e un adolescente su sedici. La clamidia si riproduce molto lentamente e all'inizio non causa sintomi, e i suoi batteri possono nascondersi nell'organismo per anni.


Tuttavia, se le difese immunitarie del corpo sono indebolite, ad esempio a causa di una malattia o di uno stress prolungato, l'infezione si manifesterà attraverso dolori al basso ventre privi di causa apparente, sanguinamento intermittente e perdite. Un'infezione da clamidia deve essere trattata con farmaci prescritti da uno specialista, altrimenti c'è il rischio che i batteri aumentino e infiammino le tube di Falloppio, le quali potranno quindi ostruirsi impedendo alla femmina di rimanere incinta in maniera naturale.



Hai delle domande?


Nelle cliniche per la fertilità TFP, i nostri medici specialisti possono sia diagnosticare l'occlusione delle tube di Falloppio sia trovare il trattamento di fertilità più adatto a te.



Contatta subito la tua clinica preferita! Ti aspettiamo!

More Treatments

Vuoi sapere di più sui nostri trattamenti?

Pre-footer

Pronto per il prossimo passo? Siamo qui per te!

Prenota ora un appuntamento online - e avvicinati un po' alla famiglia dei tuoi desideri.