Logo

Cisti e miomi

Trattamento e gravidanza

Grappolo d'uva

Quali cisti influenzano la fertilità?

Le cisti possono essere di vario tipo, ma per fortuna sono quasi tutte innocue: scompaiono da sole e non hanno conseguenze sulla fertilità. Tuttavia, i trattamenti ormonali per la fertilità e i cambiamenti ormonali che si verificano durante la gravidanza potrebbero causare dei problemi con le cisti, quindi dovrebbero essere tutte esaminate da un medico, altrimenti potrebbero continuare a crescere e interferire con la maturazione degli ovuli.



Le cisti che dovrebbero essere rimosse se si desidera avere un figlio sono:

  • Cisti "cioccolato": queste cisti si sviluppano per effetto dell'endometriosi. Il tessuto endometriosico, infatti, può essere localizzato in diversi organi e si comporta come il tessuto uterino, quindi cerca una via d'uscita per il sanguinamento. Se il sangue, però, non riesce a fuoriuscire, si formano queste cisti endometriosiche che vengono dette anche cisti "cioccolato" a causa della loro colorazione scura dovuta al contenuto ematico. Poiché queste cisti possono portare alla torsione delle tube di Falloppio (vedi ostruzione delle tube di Falloppio) e delle ovaie, spesso devono essere rimosse chirurgicamente tramite laparoscopia.


  • Cisti a crescita rapida: sull'ovaio si possono sviluppare delle cisti che non scompaiono durante il ciclo, ma aumentano costantemente di dimensioni. Oltre al rischio di rottura delle cisti e di torsione dell'ovaio, queste cisti possono causare dolori addominali e la perdita di funzionalità dell'ovaio. Quindi, per evitare situazioni di emergenza, le cisti a crescita rapida dovrebbero essere rimosse tramite laparoscopia.


  • Cisti da ovaio policistico: queste cisti sono un sintomo del quadro clinico della sindrome PCOS (sindrome dell'ovaio policistico), caratterizzata dalla presenza di disturbi ormonali che impediscono la maturazione dei follicoli ovarici, per cui l'ovulazione non si verifica e la donna non può rimanere incinta. I follicoli ovarici immaturi si accumulano sotto forma di cisti nell'ovaio, il quale può aumentare fino a tre volte le proprie dimensioni normali. Queste cisti non scompaiono da sole, ma possono essere ridotte con un trattamento laser. In alternativa, esistono trattamenti ormonali efficaci per la sindrome dell'ovaio policistico.

Miomi e gravidanza

I miomi (o fibromi) uterini sono delle neoformazioni benigne originatesi dal tessuto muscolare dell'utero. Sono molto comuni e non tutti interferiscono con la fertilità, ovvero è molto probabile che una donna con miomi possa rimanere incinta naturalmente.


Tuttavia, se i miomi si trovano in una zona delicata dell'utero (ad esempio direttamente sotto il rivestimento uterino) possono impedire o compromettere una gravidanza. Inoltre a volte sono molto grandi, e in tal caso vengono rimossi chirurgicamente ("enucleazione del mioma").

  • I miomi che si sviluppano all'esterno dell'utero (miomi sottosierosi) di solito non influiscono sulla fertilità, quindi vengono rimossi solo se le loro dimensioni sono molto grandi o causano fastidio. La loro eventuale rimozione avviene tramite laparoscopia, a meno che le loro dimensioni non siano tali da renderla impossibile.


  • Anche i miomi che si sviluppano nello spessore della parete uterina (miomi intramurali) influenzano la fertilità o l'impianto dell'embrione solo se superano i 3-4 cm di dimensione. Se si desidera avere un bambino, i miomi dovranno quindi essere rimossi nel caso raggiungano questa dimensione critica. La rimozione può avvenire per via laparoscopica, ma se sono situati molto in profondità sarà necessario ricorrere a un'incisione addominale.


  • Invece, i miomi che si sviluppano verso la cavità uterina (miomi sottomucosi) di solito interferiscono con l'impianto di un embrione, indipendentemente dalle loro dimensioni. La loro rimozione avviene mediante isteroscopia.

A seconda del metodo chirurgico utilizzato e della localizzazione del fibroma, potrebbe essere necessario aspettare fino a 6 mesi prima di sottoporsi a un trattamento di fertilità o, più in generale, di cercare una gravidanza, così da lasciare all'utero il tempo di riprendersi.


Poiché i fibromi possono crescere anche per effetto degli ormoni, ad esempio durante la stimolazione di estrogeni e progesterone e durante la gravidanza, si deve sempre decidere caso per caso come procedere, e i medici devono sempre tenere sotto controllo i fibromi.

Trattamenti alternativi per i fibromi


Oltre ai metodi chirurgici, esistono altre opzioni di trattamento per la rimozione completa dei fibromi o per la loro preparazione prima di un'operazione programmata:

  • Trattamento ormonale per la rimozione chirurgica del mioma: il farmaco ulipristal acetato (Esmya) può ridurre significativamente il fibroma e sopprimere il ciclo per la durata del trattamento. Questa terapia è prevista solo ai fini di una preparazione ormonale all'intervento chirurgico, in quanto il farmaco da solo non è in grado di aumentare le possibilità di una gravidanza.


  • Embolizzazione (occlusione artificiale dei vasi sanguigni) del mioma: i vasi sanguigni che alimentano il mioma vengono chiusi sotto controllo radiografico, e di conseguenza il tessuto del mioma interrompe la propria crescita. A seconda delle dimensioni e della posizione del mioma embolizzato, l'impianto di un embrione nell'utero potrebbe però continuare a risultare difficoltoso, quindi questo metodo è adatto solo in misura limitata a coloro che desiderano avere dei figli.


  • MrgFUS (ablazione con ultrasuoni focalizzati guidati dalla risonanza magnetica): il tessuto del mioma viene sclerosato mediante l'utilizzo di ultrasuoni, e quindi senza ricorrere alla chirurgia. Prima di poter accedere a questo trattamento, è necessario sottoporsi a una risonanza magnetica con mezzo di contrasto. Il trattamento stesso avviene all'interno di una risonanza magnetica senza anestesia generale e in posizione prona, e può durare diverse ore. Al suo termine, spesso è necessario sottoporsi a una terapia antidolorifica. Poiché il modo in cui questo trattamento influenza la fertilità e le gravidanze successive non è ancora stato sufficientemente studiato, in generale è sconsigliato a chi desidera avere dei figli, così come nel caso siano presenti numerosi fibromi oppure se i fibromi sono peduncolati. Inoltre, questo trattamento è sostenuto solo da alcuni fondi assicurativi.

Avete delle domande?


I medici delle cliniche TFP saranno felici di fornirvi maggiori informazioni sulle varie opzioni disponibili.


Contattate subito la vostra clinica preferita! Vi aspettiamo!

Offriamo questo servizio nelle seguenti cliniche:

  • Wels

    Wels

    4600 Wels

  • Klagenfurt

    Klagenfurt

    9020 Klagenfurt

  • Vienna

    Vienna

    1140 Vienna

  • On the left a woman juggling clementines. On the right a woman standing.

    Vuoi sapere di più sui nostri trattamenti?

    Pre-footer

    Pronto per il prossimo passo? Siamo qui per te!

    Prenota ora un appuntamento online - e avvicinati un po' alla famiglia dei tuoi desideri.