Logo

AMH
(ormone antimulleriano)

Il livello di AMH (ovvero la concentrazione di ormone antimulleriano) è considerato un indicatore della fertilità femminile e del successo della stimolazione ormonale nel trattamento della fertilità.

Coppie sorridenti

Alcune donne non rispondono in maniera adeguata alla stimolazione ormonale delle ovaie nell'ambito di un trattamento di fertilità. Queste pazienti sono chiamate "poor responder", e le ragioni della loro risposta inadeguata sono da ricondurre a un aumento del valore di FSH (ormone follicolo-stimolante), il quale indica l'inizio della menopausa, o a un basso valore di AMH, cioè una scarsa concentrazione di ormone antimulleriano. Nella maggior parte dei casi, l'età avanzata della paziente è la ragione per cui la funzione ovarica risulta limitata.

Definizione di AMH: cos'è l'ormone antimulleriano?


L'ormone antimulleriano (AMH o Anti-Müllerian Hormone) corrisponde alla quantità di ovociti fecondabili prodotti dalle ovaie di donne sessualmente mature: minore è la quantità, più basso è il valore di AMH.

Per questo motivo, spesso il valore dell'ormone antimulleriano viene determinato prima dell'avvio di un trattamento ormonale, così da stimarne approssimativamente le probabilità di successo.

A differenza di molti altri ormoni sessuali, i livelli di AMH variano solo in maniera minima durante il ciclo, quindi possono essere determinati in modo abbastanza affidabile in qualsiasi momento.

Stimolazione ormonale con ormone antimulleriano


Nonostante questa valutazione preliminare, l'inizio di una stimolazione ormonale non dovrebbe dipendere esclusivamente dal valore di AMH. Spesso, infatti, le pazienti con bassi livelli di AMH rispondono bene alla somministrazione dell'ormone, per cui si riesce a ottenere un accettabile "rendimento degli ovociti" per la successiva inseminazione artificiale.


In questi casi, presso le cliniche TFP raccomandiamo una stimolazione graduale, ovvero la paziente viene stimolata per cinque giorni e poi si controlla la riuscita della stimolazione con un'ecografia: se i follicoli nelle ovaie maturano, la somministrazione ormonale continua, mentre se non si rileva nessuna reazione delle ovaie, la stimolazione viene interrotta e si valuta un trattamento alternativo (es. donazione di ovuli).

Informazioni importanti sull'AMH


  • Tra il 18° e il 29° anno di vita di una femmina, il livello di AMH non cambia quasi mai.

  • A partire dai 30 anni, il livello di AMH diminuisce lentamente fino all'inizio della menopausa, quando non è più misurabile.

  • L'età avanzata è la principale causa di AMH basso, ma anche altri fattori (come l'assunzione della pillola anticoncezionale) possono inibire la produzione di AMH.

Tabella valori AMH

Questa tabella fornisce una panoramica dei valori normali dell'ormone antimulleriano:


Fertilità normale - da 1 a 5 ng/ml


Funzione ovarica residua - da 0,8 a 1 ng/ml


Menopausa < 0,1 ng/ml


Sindrome dell'ovaio policistico - da 5 a 15 ng/ml

Gruppo misto di persone che indossano la mascherina chirurgica; Stetoscopio; Donna con lo sguardo rivolto verso l'alto

Determinazione dell'ormone antimulleriano prima di un trattamento di fertilità

La stimolazione ormonale è un passo importante nel processo di fecondazione in vitro (FIVET).

Nelle cliniche TFP la determinazione del valore di AMH è richiesta di routine prima di un trattamento di fertilità, e il campione di sangue può essere prelevato dalla paziente indipendentemente dal giorno del ciclo.


Se avete altre domande sul test AMH, contattate subito la vostra clinica preferita. Vi aspettiamo!

Offriamo questo servizio nelle seguenti cliniche:

  • Wels

    Wels

    4600 Wels

  • Klagenfurt

    Klagenfurt

    9020 Klagenfurt

  • Vienna

    Vienna

    1140 Vienna

  • More treatments

    Vuoi saperne di più sulla nostra diagnostica?

    Pre-footer

    Pronto per il prossimo passo? Siamo qui per te!

    Prenota ora un appuntamento online - e avvicinati un po' alla famiglia dei tuoi desideri.